Animali e bambini un legame infinito

Pubblicato Mer, 22/10/2014 - 17:27 da Anna Federica
animali Principessa e la sua cucciolata nati a Marzo 2010.

 

Animali e bambini: un rapporto straordinario che da origine ad un' affetto per tutta la vita e un' educazione per il futuro. Avere in casa un animale e prendersi cura di lui è un’esperienza straordinaria che arricchisce l'anima e il cuore , e non solo per gli adulti ma anche e soprattutto per un bambino che ne trarrà tanti insegnamenti utili per la sua crescita e per il suo futuro e diventerà un amico fedele e insostituibile per tutta la vita.

Un principio importante che va chiarito a nostro figlio è che il nostro amico a 4 zampe non è un regalo o un giocattolo, l'animale non è un'oggetto che quando non piace più si butta o come capita tante volte per un capriccio a Natale lo si regala e poi quando è ora di andare in vacanza lo si abbandona.

L'animale fa parte integrante della famiglia è un essere vivente che prova dei sentimenti come la gioia quando è con il padrone o nel giocare con altri cani, lo sconforto di non avere un essere umano che gli dia le sue attenzioni, la sofferenza per la mancanza di una persona che se ne è occupato con affettuosità per tutta la sua vita. I bambini vivono con gli animali un rapporto speciale, accompagnare la loro crescita con la presenza di un animale può rappresentare un valore aggiunto all'educazione , migliora le capacità relazionarsi con gli altri , di responsabilizzarsi , può essere un appoggio emotivo, il rapporto con i nostri pelosetti, come il cane o il gatto, da l'opportunità al bambino di donare e ricevere affettuosità.Nostro figlio e l' animale costruiscono così un legame che è imperniato su un'amorevolezza incondizionata e intima. I genitori devono quindi insegnare ai figli a portare rispetto a tutti gli animali poiché anche loro come noi sono essere viventi , devono imparare a non fargli degli sgarbi come picchiarli magari per gioco o pizzicargli il naso o tanti altri spregi che danno fastidio al nostro amico a 4 zampe anche perché pensate se a voi tirassero calci o vi pizzicassero il naso non vi farebbe sicuramente piacere inoltre si rischia che l’animale, soprattutto se cucciolo, si sente intimorito da espressioni che il bambino invece mette in pratica per scherzare. Inoltre, un animale è felice quando viene considerato come tale e non come un bambolotto e quindi bisogna saper non invadere i suoi spazi e rispettare i suoi ritmi e quindi nei limite del possibile bisogna lasciargli la sua libertà.

Animali e bambini: conclusioni

Per concludere, per chi vuole portare nella propria dimora un'animale e creare un rapporto indelebile tra lui e la famiglia , si è vero ci sono tante razze incantevoli come ad esempio un cane o un gatto, ma non scordiamoci che nei canili ci sono tantissimi amici a 4 zampe favolosi che sono in attesa solo di trovare un nuovo padrone che si occupi con cura di loro in cambio di un amore assoluto e illimitato.

Aggiungi un commento