Le malattie del cane

Pubblicato Dom, 15/02/2015 - 17:43 da Anna Federica
Pisolo in posa Pisolo: io non sono bello... piaccio!

 

Il cane può sperimentare gli effetti negativi di diverse malattie, molte delle quali ma non tutte , sono di origine specificatamente infettiva.

Malattie organiche

Sono quelle che influenzano un particolare organo o una parte di esso: sono di diversa eziologia e hanno un corso non generalmente equivalente, generalmente non sono infettive, il risultato è soggetto specificamente alla gravità dei sintomi.

Malattie infettive

Virali e batteriche, per la maggior parte influenzano alcuni organi, sono infettive e spesso letali, la guarigione dipende dalla gravità dei sintomi e dalla risposta immunitaria del cane; possono essere prevenute con le vaccinazioni.Ecco un elenco di queste malattie: Cimurro: colpisce i cani di tutte le età ha un periodo di incubazione di circa 3/7 giorni. Il cane malato può presentare secrezioni oculo-nasali mucopurulente, congiuntivite con fotofobia tosse con complicazioni polmonari .La malattia è frequentemente mortale Epatite infettiva virale: colpisce cani di tutte le età con incubazione da 3 a 9 giorni rialzo termico all'inizio della malattia, congiuntivite tonsillite dolori addominali perdita della vista dopo 1/3 settimane. Herpesvirus: colpisce anche i neonati in forma quasi sempre letale. Nei cuccioli possono essere colpiti diversi apparati e si possono manifestare diarrea vomito tracheite e sintomi nervosi, nell'adulto il sintomo più frequente rinite e bronchite. Parvovirosi: gastroenterite emorragica, vomito, disidratazione e perdita di peso , abbattimento ipotermia. Esiste una forma cardiaca che nei cuccioli è generalmente fatale. Tosse dei canili: laringo-tracheo-bronchite a decorso benigno con tosse , si propaga rapidamente nei canili e nelle pensioni con elevate concentrazioni di cani. Rabbia: trasmessa attraverso il morso infetto di un animale malato, colpisce molti mammiferi selvatici e domestici, viene interessato il sistema nervoso con paralisi progressiva, variazione del comportamento.Pericolo di contagio per l'uomo. Leptospirosi: colpisce cani di tutte le età e molte altre specie compreso l'uomo , il topo e il ratto ne sono le principali fonti di contagio.I sintomi possono essere nefrite, congiuntivite lieve paralisi degli arti posteriori gastrite deficit cardiocircolatorio.Il decorso spesso può essere mortale.

Aggiungi un commento