Cane e bambino: un rapporto eterno

Pubblicato Dom, 31/07/2016 - 13:10 da Anna Federica

La loro dolcezza è infinita e noi umani abbiamo tanto da imparare!!

I cani tendono ad affezionarsi prima ai bambini che non agli adulti. Se cane e bambino crescono insieme , formeranno per tutta la vita una coppia veramente unita. Se invece il bambino arriva in un secondo momento , il cane potrebbe diventare molto geloso. In questo caso è indispensabile convincerlo che gli si vuole bene come prima.

La convivenza tra cane e bambino ha bisogno di regole stabili per poter proseguire e durare nel tempo. Per prima cosa è necessario insegnare al bambino che il cane non è un giocattolo , ma un essere vivente e che come tale deve essere trattato. Dal canto suo il cane deve essere addestrato a sorvegliare il bambino, e a contenere la sua forza. Perché un cane di grossa taglia , con il suo peso, potrebbe schiacciare senza volerlo il bambino. Dall'altro lato non si dovrà permettere al bambino di dividere il suo pasto con un cane o farsi leccare da lui, e questo per motivi igenici: il cane può trasmettere al bambino delle malattie da virus, o da microbi e parassiti interni. Inoltre sarà per lui educativo, in quanto dovrà imparare a prendersi cura del cane , a nutrirlo e ad accompagnarlo nelle sue passeggiate quotidiane. Il rapporto con un cane ha quasi sempre un beneficio effetto psicologico non solo sui bambini, ma anche sugli adulti.Gli effetti di questa interazione sono talmente positive che vengono talvolta utilizzati in ospedale per malattie mentali: pazienti che non comunicano più con i loro simili hanno avuto miglioramenti per essere entrati in contatto con dei cani, e a poco a poco hanno ripreso a comunicare anche con gli uomini. La compagnia di un cane produce quasi sempre effetti positivi sul comportamento umano, e in ogni caso riflette gusti e abitudini del padrone per molte persone il cane rappresenta infatti un'estensione di loro stessi: un Levriero afgano è considerato un simbolo di fascino , il Pastore tedesco è simbolo di forza. Una persona disponibile verso gli altri , avrà un cane molto affettuoso.

Cane e bambino in famiglia

Spesso una famiglia con bambini possiede un cane: la spiegazione va forse ricercata nel desiderio di avere un animale da parte di un bambino e nella convinzione dei genitori che la presenza di un cane in casa possa essere uno stimolo alla crescita dei propri figli. Quando la madre lavora e la famiglia non ha altri componenti al suo interno, il cane colma un vuoto nella vita del bambino. Quando entrambi i genitori lavorano, e non vi sono fratelli o sorelle con cui giocare, il cane diventa per il piccolo un compagno di giochi e un protettore. In ogni caso avere un cane come compagno di giochi è non solo molto divertente, ma impedisce anche giochi troppo fantasiosi e lontani dalla realtà, inoltre la presenza di un cane aiuta il bambino ad avere rispetto e cura sia per gli animali che per le persone.

Aggiungi un commento