2017
17
Apr

I tumori più comuni nel cane

Scritto da :
Pubblicato nella categoria: Consigli utili
tumori

Tumori malefici…Meno male che i miei padroni mi hanno soccorso e il mio bravissimo veterinario mi ha salvato maledette crisi epilettiche … me la sono vista brutta!!

Norme generali

Senza dubbio lo stato di salute di un cane dipende in gran parte anche dal suo padrone. E’ necessario verificare regolarmente che l’animale stia bene: il suo portamento deve essere eretto, lo sguardo vigile e attento, le orecchie devono seguire i suoni, il naso umido, la pelle sana e il pelo lucente. I sintomi più comuni di un cane malato sono: depressione, vomito, respirazione anormale, diarrea e prurito.
Da cucciolo deve essere vaccinato contro le principali malattie infettive e deve essere sottoposto in seguito ai vari richiami indicati sul libretto sanitario che il veterinario vi consegnerà alla prima visita. Non bisogna mai dimenticare che anche lo stato emotivo influisce sulla salute del nostro amico: se un cane riceve affetto, se non è geloso o angosciato, starà bene, a meno che non subentri un accidente: in questo caso, è il microbo, il virus o il parassita interno che dovranno essere combattuti. È bene in ogni caso, anche per i più piccoli dubbi, consultare il veterinario.
II bravo veterinario esiste, ma andrà cercato accuratamente. Se state cercando un nuovo medico, o il vostro cane si è ammalato lontano dalla sua città natale, si potrà trovare l’indirizzo di un veterinario rivolgendosi al più vicino Commissariato di polizia, dove è disponibile l’elenco completo dei veterinari condotti.

Tumori

Anche nei cani esistono tumori benigni e maligni:purtroppo la maggior parte sono a carattere maligno. Chiamate il veterinario non appena notate dei gonfiori anomali.
Più della metà dei cani che hanno superato i 10 anni di età sono soggetti a sviluppare il cancro nel corso della loro vita. I tumori cancerosi sono masse di tessuto che si creano quando le cellule si dividono più rapidamente rispetto al normale, o non muoiono quando dovrebbero.I tumori possono svilupparsi da qualsiasi tessuto, ci sono molti tipi di tumori che possono verificarsi in una varietà di posizioni. Sapere di più su i tipi di tumore e le loro possibili posizioni, può aiutare a monitorare il vostro cane e prendere in tempo eventuali tumori, può aiutare a curare la malattia prima che possa denegerarsi. La diagnosi precoce è fondamentale, così si dovrebbe sempre contattare il veterinario se si trova una nuova massa o gonfiore sul vostro cane. Molte volte i veterinari sono in grado di fornire un trattamento nella loro clinica, ma altre volte possono avere bisogno di indirizzare il paziente ad un veterinario oncologico cioè un veterinario che sia specializzato nel trattamento del cancro.

La maggior parte dei piani di trattamento per i tumori canini coinvolgono la rimozione chirurgica del tumore. A seconda del tipo di tumore e la posizione, il vostro veterinario può raccomandare l’aggiunta di altri trattamenti come la chemioterapia o la radioterapia.

I farmaci chemioterapici funzionano danneggiando in rapida divisione le cellule tumorali risparmiando le cellule normali. Per questo motivo, tessuti normali che rapidamente si dividono (come quelli presenti nell’intestino, midollo osseo, e capelli) possono essere transitoriamente influenzati dalla chemioterapia. Molti proprietari esitano a proseguire la chemioterapia nei loro animali domestici in base alla loro conoscenza degli effetti collaterali in pazienti affetti da cancro umano. E’ importante ricordare che i protocolli chemioterapici sono molto diversi per i cani. Gli oncologi veterinari hanno un obiettivo diverso, che è quello di fornire una buona qualità di vita, con minimi effetti collaterali. Per questo motivo le dosi di chemioterapia sono più bassi nei animali che nelle persone, e gli effetti collaterali sono molto meno comuni.

Di seguito troverete un’elenco dei tumori più comuni riscontrati nei cani, con alcune informazioni sui segni clinici, il comportamento del tumore, la razza più predisposta e opzioni di trattamento.

  • Linfoma o Linfosarcoma

Il linfoma è il tipo più comune di tumore visto nei cani, che rappresenta il 20% di tutti i tumori canini. Attualmente, i cani sono da 2 a 5 volte più soggetti rispetto alle persone di sviluppare un linfoma. Questo tumore può colpire qualsiasi razza di cane a qualsiasi età. Alcune razze, come il Golden Retriever, hanno maggiori probabilità di essere colpiti, è probabile un componente genetico che causa questo tumore.

I segni di linfoma variano a seconda della localizzazione della malattia:

  • Linfoma periferico o Linfosarcoma

Il segno più comune è l’ampliamento delle periferiche (fuori della cavità del corpo) linfonodi in particolare sotto la mandibola, di fronte alle spalle e dietro le ginocchia. I proprietari possono portare il loro animale domestico in clinica veterinaria denunciando un gonfiore anomalo delle ghiandole. In queste situazioni, il cane non può avere altri segni o comunque possono essere essere segni sottili, come ad esempio una riduzione dell’appetito o sonnolenza.

  • Linfoma interno o Linfosarcoma

Un’altra forma di linfoma interessa i linfonodi interni, o tessuti che sono fatti di materiale simile linfoide, come il fegato o la milza. I segni di linfoma interno sono spesso gravi, che consiste di vomito, diarrea, dolore addominale, o difficoltà di respirazione. Se non trattata, questi possono diventare fatali. La maggior parte dei pazienti affetti da linfoma canino interni che non ricevono un trattamento moriranno dalla malattia in appena 3 o 4 settimane.
Le opzioni di trattamento per il linfoma sono costituiti da un singolo farmaco (come il prednisone) o la chemioterapia multi-farmaco. I proprietari che scelgono di utilizzare prednisone, possono vedere una rapida inversione di segni o scomparsa linfatiche. La maggior parte dei cani (75-90%) rispondono velocemente alla chemioterapia con più farmaci e godere di una buona qualità della vita

  • Emangiosarcoma

Emangiosarcoma è un tumore che si sviluppa da cellule che rivestono i vasi sanguigni (tessuto endoteliali). Questo tumore più comunemente colpisce i cani di mezza età o più anziani di qualsiasi razza. Vi è un aumento della frequenza nei Golden Retriever e nei Pastore Tedesco. Emangiosarcoma non da segni particolari quando insorge, il che significa che si sviluppa lentamente nel tempo e non è doloroso per il cane. I segni di solito non si mostrano fino a quando la malattia è avanzata quando il cane soffre di emorragia interna a causa della rottura del tumore. L’organo più frequentemente colpito è la milza, che può causare la perdita di sangue estrema, con il cane che mostra segni di shock quali un’improvvisa debolezza, gengive pallide, e respiro affannoso. Questo tumore colpisce anche spesso il cuore, il fegato e la pelle.

    • Osteosarcoma

L’osteosarcoma è il tipo più comune di tumore osseo primario nel cane. Esso colpisce più frequentemente le ossa lunghe degli arti (anteriore e posteriore) del cane, ma può essere trovato in qualsiasi osso tra cui il cranio o le costole. Questo tumore è di solito associata con le razze di cani giganti, con gli alani hanno 200 volte più probabilità di essere colpiti rispetto le altre razze. La maggior parte dei cani  sono colpiti tra i 7 e 10 anni di età ed è il momento opportuno per la diagnosi.

Osteosarcoma è un tumore molto aggressivo e di rapida diffusione. Il trattamento raccomandato è la chirurgia di solito l’amputazione, per rimuovere il tumore primario, seguita da chemioterapia per il trattamento di diffusione a distanza o metastasi. Con la sola chirurgia, la maggior parte cani sopravvivono 4-6 mesi, che può essere aumentata a 10-12 mesi con la chemioterapia aggiuntiva.

    • Mastociti delle cellule tumorali

I mastociti sono cellule del sistema immunitario presenti in tutto il corpo, che svolgono un ruolo importante nelle reazioni allergiche. La maggior parte dei tumori delle cellule mastocitomi si trovano sulla pelle e possono essere rilevati da un rigonfiamento o dalla crescita improvvisa. I mastociti contengono piccoli granuli che li rendono abbastanza facile da diagnosticare con un semplice ago aspirato dal vostro veterinario. Boxer e bulldogs sono più frequentemente diagnosticati con tumori Mastocita rispetto ad altre razze.
Il trattamento per mastocitomi dipende dalla localizzazione del tumore, e di come il tumore appare quando viene rimosso e fatta la biopsia . A volte la raccomandazione è la chirurgia , ed è raccomandato altre volte la chemioterapia.

    • Melanoma

Melanoma,è un tumore in cui le cellule che producono pigmento della pelle (i cani con la pelle pigmentata scura) note come melanociti si moltiplicano in modo irregolare alla fine invadono i tessuti che li circondano si possono trovare ovunque sul corpo del cane. Qualsiasi cane può essere colpito, ma i cani con la pelle e pelo scuro, come la Scottish Terrier o Doberman Pinscher, sono più frequentemente colpiti. I melanoma si comportano in modo diverso a seconda di quale parte del corpo si trovano.

    • Carcinoma a cellule squamose

I carcinomi a cellule squamose possono svilupparsi sulla pelle e dentro la bocca dei cani.  Escrescenze sulla pelle se trovate in anticipo dai proprietari rispondono molto bene alla chirurgia con scarse probabilità  di diffusione meno del 20% in altre posizioni. Tumori all’interno della bocca che influenzano strutture come le tonsille o alla lingua sono molto difficili da rimuovere e possono crescere parecchio prima di essere rilevati. Per questo motivo, i carcinomi a cellule squamose orale sono considerati molto aggressivi e meno del 10% dei cani con tumori in questi luoghi sopravvivono più di 1 anno dopo la diagnosi.

    • Carcinoma mammario

I tumori delle ghiandole mammarie sono il tumore più comune visto in cani di sesso femminile non sterilizzate. Possono colpire qualsiasi ghiandola mammaria e possono comportarsi a livello locale e rispondono bene alla chirurgia, Dal 40 al 50% di questi tumori sono maligni. Il trattamento prevede solitamente chirurgia della ghiandola interessata, o la rimozione di tutta la catena di ghiandole mammarie sul lato colpito insieme ai linfonodi. La chemioterapia è raccomandata nei casi in cui il tumore si è diffuso ad altre zone.

    • Transitorio carcinoma

Il carcinoma a cellule transizionali è il tumore più comune del sistema urinario inferiore (vescica e dell’uretra) nel cane. Questo tumore è considerato localmente invasivo ed è moderatamente incapace di portare metastasi in un’altra zona. Proprio come i tumori della ghiandola anale, le opzioni chirurgiche dipendono dalla posizione e spesso questi tumori non possono essere completamente rimossi. In questi casi, la chemioterapia o farmaci anti-infiammatori, possono essere raccomandati. Di tanto in tanto, in certi casi, la radioterapia può anche essere raccomandata. Segni di carcinoma a cellule transizionali dipendono anche dalla posizione. I tumori della vescica sono spesso associati con sangue nelle urine. I tumori sotto la vescica, vale a dire, l’uretra, sono associati all’ ostruzione urinaria.

    • Sarcoma dei tessuti molli

I sarcomi dei tessuti molli sono un gruppo di diversi tipi di tumori che condividono caratteristiche simili. Questi tumori sono fatti di tessuto connettivo e situati all’interno della pelle, o nei tessuti appena sotto la pelle. I proprietari spesso trovano questi tumori quando casualmente accarezzano o spazzolano i loro cani. Tumori che sono inclusi in questo gruppo sono fibrosarcoma, emangiopericitoma, liposarcoma, leiomiosarcomi e tumori della guaina dei nervi. I sarcomi dei tessuti molli sono localmente invasivi, le cellule cancerose si diffondendo in piccole quantità nei tessuti normali adiacenti. Il veterinario rimuovere chirurgicamente questi tumori, e li trasmette al laboratorio per la valutazione (chiamato istopatologia). Istopatologia determinerà il grado del tumore, e se il tumore è probabile che si diffonda in altre posizioni. I sarcomi dei tessuti molli hanno una probabilità del 10-40% di diffusione ad altre zone del corpo. Il trattamento dipende dalla localizzazione del tumore . Chirurgia, chemioterapia e radioterapia, sono stati utilizzati per il trattamento di questo tipo di tumore.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *