Che cosa sta dicendo il tuo gatto con il suo corpo

Pubblicato Mer, 03/10/2018 - 19:11 da Anna Federica
E' molto importante capire il linguaggio del corpo del tuo gatto

La nostra padroncina ha fatto un corso accelerato con i suoi 7 gatti e ci capisce alla perfezione

6 indizi per aiutarti a interpretare la postura del tuo gatto.

Cosa pensa il tuo gatto ? Il linguaggio del suo corpo può dirtelo.
 I gatti usano una varietà di segnali (posture corporee, espressioni facciali e vocalizzazioni) per trasmettere il loro messaggio ed evitare scontri indesiderati. Imparando a decifrare queste posizioni feline, puoi approfondire i legami di affetto con i tuoi gatti e prevenire incomprensioni e potenziali aggressioni . Ma per molti di noi, il gergo del gatto è come una lingua straniera, difficile da capire e ancora più difficile da decifrare. Qui, cerchiamo di decifrare e di capire il linguaggio del corpo del nostro gatto.

1.Mostrare la pancia

Il linguaggio del corpo felino è più sfumato di quello dei cani, parte del problema sorge quando le persone prendono la loro conoscenza dei cani e la applicano ai gatti. Ti sei mai chiesto, ad esempio, perché il comportamento apparentemente civettuolo del tuo gatto di rotolare per esporre il suo ventre può incontrare un'aggressione evidente quando cerchi di accarezzarlo? Quando il tuo gatto è contento e rilassato, può allungarsi e rotolarsi. Ma in altre situazioni, quando un gatto si sente messo alle strette e non può sfuggire, questa posa - seguita da artigli completamente estesi e denti affilati - può essere molto difensiva, indicando che è pronto a combattere. Come con altre interazioni felino-umano, è importante imparare ciò che il tuo gatto preferisce.

2. Sbattere le ciglia

Quando un gatto saluta un altro gatto o una persona con battiti lenti e languidi, sta comunicando affetto. Perché? Perché nel mondo felino, chiudere gli occhi in presenza di un altro è il massimo segno di fiducia. Battendo le palpebre lentamente verso il tuo gatto, stai comunicando che sei consapevole della sua presenza e non rappresenti una minaccia. Quindi la prossima volta che il tuo gatto ti sbatte le ciglia, prova a restituire il gesto.

3. La coda

Uno dei barometri più accurati dell'umore di un gatto è la coda. Se tenuta alta, comunica sicurezza. Accartocciata intorno alla coda di un gatto o alle gambe umane, segnala cordialità. E nascosta sotto o tra le gambe, segnala insicurezza o ansia. La coda verticale è un segno inequivocabile che il tuo gatto si sente minacciato. E quando combinato con la schiena arcuata, i peli eretti lungo la spina dorsale e gli artigli sguainati, la posizione è il segnale che dovresti arretrare.

4. Lo sguardo diretto

Sebbene le persone possano usare il contatto visivo diretto per mostrare affetto, la maggior parte dei gatti la trova una minaccia. Ecco perché in una stanza, un gatto di solito gravita attorno a una persona che sta cercando di ignorarlo. Più il gatto diventa pauroso, più le sue pupille si espandono, una volta dilatate le pupille i gatti prendono il maggior numero di informazioni visive possibili. Questo sguardo  segnala che un gatto è molto spaventato e vuole ritirarsi. In un gatto eccitato o arrabbiato, le pupille possono restringersi per concentrarsi più efficacemente sui dettagli. Ma gli occhi dei gatti rispondono anche all'illuminazione dell'ambiente,  quindi è importante osservare il linguaggio del corpo nel suo complesso e non tralasciare alcun elemento. Una volta che un gatto si rende conto di essere osservato, può interrompere ciò che sta facendo e valutare la situazione.

5. Se vedo qualcosa muoversi la prendo

Anche il gatto più mite può reagire se si sente minacciato. I gatti sono predatori guidati dallo stimolo per natura. Quindi quando vedono qualcosa muoversi (che sia un topo, un giocattolo per gatti o una mano umana), sono fisicamente costretti a seguirlo. Avanzano lentamente fino a raggiungere la soglia di eccitazione. Poi saltano e uccidono. Se la preda sembra essere la tua mano, la cosa più saggia da fare, è di stare fermo. Quell'arresto della mano interromperà questo modello di inseguimento innato. Quando vedi questi segnali di avvertimento rivelatori: pupille dilatate, coda bassa contratta e orecchie appiattite, il tuo gatto ti sta dicendo, nel solo modo in cui può, di fare marcia indietro. Non è il momento di ribellarsi . E non aggiungere al problema accarezzandolo, specialmente se il gatto è in modalità difensiva.

6. Miagolii

I gatti possono aver adattato i loro miagolii per manipolare le persone al fine di soddisfare i loro bisogni. Il miagolio del tuo gatto è un dispositivo per attirare l'attenzione per esprimere i saluti, l'approvazione, le richieste di cibo e altro ancora. Impara le sfumature del vocabolario del tuo gatto in modo da poter rilevare la differenza tra una supplica per la cena e un grido urgente di aiuto diventa molto importante. Per esempio: Le fusa di solito segnalano contentezza e possono anche essere un comportamento di ricerca di conforto quando il gatto si sta riprendendo dalla malattia. Il gorgoglio acuto o la chiacchierata indicano cordialità. Ringhiando, sibilando sono avvertimenti enfatici di stare alla larga  almeno finché il gatto non si sarà calmato. Il supplizio è un suono gutturale molto rumoroso che i gatti (specialmente i maschi che non sono stati castrati) fanno quando sono minacciati da altri gatti. Questo suono è comune nei gatti sordi. Tuttavia, ogni gatto è unico, nessuno conosce il tuo gatto meglio di te.

Tags

Aggiungi un commento